1) Manifesto del premio “Goblin Magnifico”

REGOLAMENTO DEL PREMIO PER L’EDIZIONE 2021
2) Titoli ammissibili alla selezione del “Goblin Magnifico”
3) Ruolo e compiti dei giurati
4) Codice Etico dei giurati
5) Calendario e modalità di votazione

1) Manifesto del premio “Goblin Magnifico”

Ideato e fondato da Alessandro “aledrugo1977” Orlati, il premio “Goblin Magnifico” è il premio de “La Tana dei Goblin”, la più grande comunità ludica italiana, ideato per i giocatori più esperti, ma capace di incuriosire tutti coloro che si interessano al mondo dei giochi da tavolo. È garantito da una giuria di qualità, che si impegna a trovare, provare e vagliare le novità editoriali, indipendentemente dalla lingua o provenienza.
Non c’è solo una giuria però: anche ogni iscritto a “La Tana dei Goblin” è chiamato in causa con la possibilità di indicare il suo gioco preferito. Il più votato dalla comunità è premiato con il titolo “Scelto dai Goblin”.
Il premio ha l’intento di evidenziare una schiera di giochi distintisi fra gli altri nell’anno di riferimento, e premiarne uno con il logo e il titolo di “Magnifico”, cioè il più accattivante, il più grande fra i grandi, il più bello fra i belli, il titolo che non potrà mancare nella collezione di un giocatore.
L’effige del “goblin vitruviano” in abiti regali, funge da richiamo all’eccellenza e all’italianità cui tale premio vuole rendere merito, ponendo l’accento sulla natura giocosa e impegnata, vero e proprio “marchio di fabbrica” dell’associazione.
Il logo verrà messo a disposizione degli editori del titolo vincitore, che potranno esporlo e stamparlo su ogni copia, a testimonianza dell’apprezzamento ricevuto e della considerazione acquisita all’interno del panorama ludico italiano, fra i primi per importanza nel mercato europeo.
In piena sintonia con le finalità de “La Tana dei Goblin”, che mette in primo piano la divulgazione e la diffusione della cultura ludica, a partire da Play e continuando con altre manifestazioni e eventi ludici dove l’associazione è coinvolta, la missione sarà di fare conoscere, toccare, provare, i giochi selezionati.

REGOLAMENTO DEL PREMIO PER L’EDIZIONE IN CORSO

2) Titoli ammissibili alla selezione del “Goblin Magnifico”

I criteri espressi in questo capitolo sono da intendersi unicamente per il Goblin Magnifico, criteri per lo Scelto dai Goblin sono meno restrittivi, e sono specificati, assieme alle modalità di votazione, sul sito goblins.net.

2.1 Data di pubblicazione
2.2 Vincoli e limiti sui giochi ammissibili
2.3 Norme sui giochi da progetti crowdfunding
2.4 Criteri di valutazione per il premio
2.5 Discrezionalità della giuria

2.1 Data di pubblicazione
2.1.1 I giochi ammissibili alla selezione del premio devono essere editi nei precedenti 14 mesi, ovvero nell’anno solare precedente più i mesi di Novembre e Dicembre di due anni precedenti (ad esempio, per l’edizione Goblin Magnifico 2021 vengono presi in considerazione i titoli pubblicati nel periodo Novembre 2019 – Dicembre 2020).
2.1.2 Sono ammissibili di norma solo le prime edizioni dei giochi. il Premio, per sua missione e linea editoriale, deve promuovere le novità indipendentemente dalla provenienza e dalla lingua di pubblicazione.
2.1.3 In casi eccezionali, per giochi con forte dipendenza dalla lingua o limitata reperibilità nelle prime pubblicazioni, la giuria si riserva il diritto di valutare nuove edizioni pubblicate nel periodo dei 14 mesi. La candidatura deve essere promossa da almeno 5 membri della giuria.
2.1.4 Il periodo di 14 mesi e le eccezioni riportate nel punto 2.1.3 non escludono che un gioco possa essere preso in considerazione per differenti edizioni del premio; si impone come vincolo inderogabile che se un gioco entra nella selezione (nomination) di un’edizione non può essere riconsiderato per le successive.

2.2 Vincoli e limiti sui giochi ammissibili
2.2.1 Il premio, come specificato nel Manifesto, è per giocatori esperti, i titoli devono essere selezionati e valutati sotto questa prospettiva. Sono esclusi filler, party game e tutti i giochi il cui target primario non sia quello dei giocatori esperti.
2.2.3 Anche se la scelta è limitata ai giochi per giocatori esperti sono esclusi i giochi eccessivamente settoriali (durata eccessiva, generi di nicchia come i wargame hex and counter o gli astratti – comunque valutati caso per caso dalla giuria). Questo per perseguire il fine ultimo della selezione, ovvero la divulgazione, che richiede l’accessibilità dei titoli ad un pubblico vasto.
2.2.4 Sono formalmente esclusi i giochi di carte collezionabili e tutti quei giochi che hanno un preponderante propensione per il collezionismo.
2.2.5 Sono ammissibili i giochi di tipo “legacy”, pur tenendo in considerazione i vincoli per la dimostrabilità di tali titoli.
2.2.6 Non sono ammissibili le espansioni, ma solo le edizioni base dei giochi.
2.2.7 Sempre per il fine della divulgazione e della diffusione si pone un tetto di spesa pari a 150 euro. (Si intende che il gioco deve essere reperibile per un massimo di 150 euro nell’anno della pubblicazione, la soglia è stata aggiornata nell’edizione 2021).

2.3 Norme sui giochi da progetti crowdfounding
2.3.1 I giochi nati da progetti di crowdfounding (Kickstarter e simili) sono ammissibili alla selezione, ma devono essere correntemente reperibili al pubblico (non sono ammessi i titoli che sono ad esclusivo appannaggio dei finanziatori).
2.3.2 A tutti gli effetti l’edizione considerata deve essere quella disponibile al pubblico: per la data di pubblicazione si fa riferimento alla data in cui il gioco è disponibile al pubblico, per i materiali e il regolamento si fa riferimento all’edizione disponibile al pubblico; materiali esclusivi per gli aderenti alla campagna di finanziamento non sono presi in considerazione.

2.4 Criteri di valutazione per il premio

Nel valutare i giochi i giurati devono attenersi a quattro criteri:

Solidità. Riguarda la realizzazione complessiva del gioco e del regolamento, un gioco deve essere prima di tutto “ben fatto” e esente da bachi espliciti o strategie dominanti facilmente leggibili
Profondità. Il gioco deve avere profondità strategico/tattica e sfidare il giocatore per le giuste scelte da compiere. L’esito della partita deve essere principalmente legata alle scelte dei giocatori,
Originalità. Valuta come si colloca il gioco nello stato dell’arte dei boardgame e della loro evoluzione.
Eleganza. Un gioco è elegante se è privo di orpelli inutili, di eccezioni difficili da assorbire. Di contro un gioco non è elegante se maschera la profondità’ con la complicazione.

2.5 Discrezionalità della giuria
I criteri espressi nei punti 2.1, 2.2, 2.3, 2.4 possono dare luogo a casi ambigui o di confine. La giuria decide nei casi di ambiguità e definisce dei criteri generali a cui attenersi, in modo da avere nel tempo valutazioni quanto più possibile omogenee.

3) Ruolo e compiti dei giurati

3.1 I giurati sono scelti dal Direttore (Giuseppe Ammendola) per la loro competenza in materia ludica, devono attenersi al codice etico riportato nel punto (4). La comunicazione tra i giurati avviene tramite una sezione dedicata e riservata del forum della Tana dei Goblin e tramite email (con un apposito gruppo).
3.2 Il ruolo dei giurati durante l’anno può essere riassunto nelle 3 fasi: a) scout b) Selezione delle nomination per il Goblin Magnifico c) Selezione del Goblin Magnifico tra le nomination.
Sebbene sia auspicabile che i giurati partecipino a tutte e tre le fasi possono anche limitarsi a una parziale partecipazione; in alcuni casi è formalmente richiesto di astenersi se non hanno i prerequisiti per partecipare alle votazioni.
3.3 Nella fase di scout i giurati sono tenuti a informarsi sulle pubblicazioni dell’anno ludico e a seguire le uscite delle principali fiere nazionali e internazionali. Basandosi sui mezzi di informazione a loro disposizione e, soprattutto, sulla prova sul campo, devono proporre quei titoli che ritengono idonei al premio e devono mostrarsi disponibili a provare i giochi proposti dagli altri giurati. Il veicolo principale per lo scambio di informazioni è la sezione privata del forum della Tana dei Goblin. Oltre ai contatti virtuali i giurati sono invitati a partecipare, nel limite delle loro possibilità, agli incontri che si organizzano nel corso dell’anno.
3.4 La selezione delle nomination ha l’obiettivo di scegliere la rosa degli 8 finalisti del premio. Le date sono descritte nella sezione 5 (Calendario), le modalità di voto sono riservate alla giuria. Per la votazione non ci sono vincoli formali e tutti i giurati possono partecipare sulla base dei giochi provati, ma è consigliabile l’astensione da parte dei giurati che non sono riusciti a provare una cospicua frazione dei titoli discussi nella fase di scout. In ogni caso – a differenza della fase di scout che può in prima istanza anche essere basata su regolamenti, anteprime, recensioni – la votazione dei finalisti deve rigorosamente attenersi ai giochi provati.
3.5 La fase finale prevede la scelta del vincitore del Goblin Magnifico dalla lista delle 8 nomination, le date sono riportate nella sezione 5 (Calendario). Oltre al vincitore la giuria ha la facoltà di assegnare una menzione speciale (con o senza motivazione).
3.6 Al di là dei comunicati ufficiali (nomination, vincitore ed eventuale menzione speciale), emanati dal Direttore, tutte le altre valutazioni devono restare interne alla giuria con il massimo riserbo. Le nomination vanno intese “a pari merito” senza nessuna classifica.

4) Codice etico dei giurati

4.1 Libertà e indipendenza di giudizio
4.1.1 Il giurato esprime il proprio parere e valutazione in piena libertà secondo il proprio insindacabile metro di valutazione.
4.1.2 Il giurato dichiara di non essere né autore né editore di nessun gioco edito né avere interessi legati ad alcun titolo edito nell’anno di riferimento.
4.1.3 Il giurato si impegna e dichiara di non tutelare né favorire interessi personali né di terzi di qualunque forma o finalità che non sia il proprio libero pensiero.
4.1.4 Qualora vengano riscontrate pressioni interne o esterne, oppure manipolazioni delle informazioni riservate, oppure modifiche del proprio operato, verificabili e oggettive, il giurato ha il dovere di segnalare la cosa immediatamente agli altri giurati.
4.1.5 Chiunque venga riconosciuto in maniera verificabile e oggettiva di contravvenire deliberatamente alla libertà e indipendenza di giudizio propria o di tentare di condizionare altri giurati con qualunque mezzo al di fuori degli spazi preposti alla libera discussione, ovvero email del premio e spazio privato nel forum della Tana dei Goblin, sarà immediatamente allontanato dalla giuria e i suoi voti resi nulli.
4.2 Segretezza e riservatezza
4.2.1 Il giurato si impegna alla segretezza e riservatezza.
4.2.2 Tutte le comunicazioni interne vie email del gruppo premio Goblin Magnifico e la sezione privata del forum della Tana dei Goblin sono segrete. Non potranno essere divulgate né riprodotte in nessun media digitale o analogico, conosciuto o sconosciuto, né integralmente né in parte. Non potranno essere riferite o divulgate né integralmente né in parte in nessuna circostanza senza autorizzazione preventiva dei giurati stessi all’unanimità.
4.2.3 I giurati sono tenuti a mantenere riservatezza in merito alla proprie e altrui opinioni in merito ai titoli in esame. Gli interventi pubblici (forum, social) devono essere moderati e mai in posizione di contrasto o contestazione. I giurati possono continuare a svolgere la loro attività di recensori e articolisti trattando anche i giochi in esame purché con posizioni equilibrate e per quanto possibile equidistanti.
4.2.4 Chiunque venga riconosciuto in maniera verificabile e oggettiva di contravvenire ai punti succitati sarà immediatamente allontanato dalla giuria e i suoi voti resi nulli.
4.3 Rapporto con gli editori, distributori e autori
4.3.1 A nessun titolo un giurato può richiedere di sua iniziativa né ricevere copie di titoli per il Premio Goblin Magnifico.
4.3.2 La richiesta dei titoli selezionati passa attraverso le votazioni interne alla giuria e inoltrate dal Direttore (Giuseppe Ammendola) al Direttivo de “La Tana dei Goblin”.
4.3.3 Nel caso un editore o distributore o autore o soggetto terzo proponesse a un giurato uno o più titoli come prova campione in merito al Premio Goblin Magnifico, il giurato ha l’obbligo di avvisare gli altri giurati immediatamente. Inoltre dovrà comunicare all’offerente che i titoli prova campione saranno presi in carico dal Direttivo de “La Tana dei Goblin”.
4.3.4 Nel caso un giurato sia coinvolto in attività terza rispetto al Premio Goblin Magnifico (ad esempio blog, riviste, siti web, manifestazioni o eventi o in senso lato qualunque attività non correlata direttamente o indirettamente con La Tana dei Goblin) egli potrà liberamente ricevere copie prova campione da parte di editori o distributori o autori o soggetti terzi specificatamente per le attività non inerenti direttamente o indirettamente La Tana dei Goblin.
4.4 Accettazione
Il giurato all’atto dell’accettazione del presente codice etico si assume ogni responsabilità da esso derivante e si impegna attivamente al rispetto dello stesso anche da parte degli altri giurati.

5) Calendario e modalità di votazione

5.1 Calendario edizione Goblin Magnifico 2021

Data la contingente emergenza sanitaria il calendario dell’edizione 2021 è suscettibile di modifiche legate all’evolversi dell’emergenza sanitaria e alle possibili date per la fiera di Play Modena.

Calendario PROVVISORIO:

4 Marzo 2021. Si definisce una pre-selezione di titoli che i giurati si impegnano a giocare approfonditamente. È previsto, compatibilmente con l’evolversi dell’emergenza sanitaria, un incontro tra giurati per giocare e confrontarsi sui titoli.
22 Aprile 2021. Annuncio 8 selezionati edizione 2021.
28 Maggio 2021. Annuncio vincitore.